La trasgressione della ‘normalità’.

Sandra Backlund

Bello.

Premesso che non amo particolarmente il virtuosismo troppo evidente, nè quella moda che diventa talmente presente da annullare il corpo (e quindi il pensiero) di chi la abita, ciò che mi piace di Sandra Backlund è il suo modus operandi e le cose che dice.

Il mio lavoro è molto personale. Improvviso e mi lascio andare fuori controllo, per vedere cosa succede, senza curarmi troppo degli aspetti pratici.  Anche il processo manuale è importante per il mio lavoro. E’ per me la libertà di poter fare il mio tessuto mentre lavoro. Devi raggiungere tutti i livelli di maestria prima di poter pensare di improvvisare.

E poi ancora..

Il mio piano è continuare a lavorare duramente, proteggere la mia creatività e ciò che sono brava a fare.

Ecco, credo che sia un punto di vista trasgressivo rispetto a ciò che vedo e sento in giro.

4 thoughts on “La trasgressione della ‘normalità’.

  1. Anch’io vedo troppi personaggi che se la tirano per niente e che alla fine non fanno nulla di speciale. La normalità sarebbe quella di fare un buon lavoro, prima di tutto. Quelli che lo fanno sono diventati le mosche bianche. Brava!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...