Cloni di Donatella.

???????????????????????????????

 

Brutto.

Per un marchio la riconoscibilità è fondamentale, ma da Versace sembra che la questione si sposti su chi lo indossa.

Mercificazione del soggetto.

Uno spunto interessante per ragionare sugli interlocutori della moda, o alla moda.

Donatella Versace ambirebbe presumibilmente ad assomigliare a una specie di Re Mida, che con il solo tocco trasforma ogni cosa in materiale desiderabile. Ma indossare un abito Versace evidentemente non basta più per completare questa operazione, bisogna che anche l’aspetto fisico sia in sintonia con la creatrice. Identificazione.

La domanda è: quanto è desiderabile oggi assomigliare a Donatella?

4 thoughts on “Cloni di Donatella.

      1. mi ritornano alla mente alcune belle immagini della famiglia versace, datate primi anni ’80, era davvero graziosa. La trasformazione è davvero “penalizzante”!

  1. Mmmmh questa volta non sono d’accordo. Versace è un marchio che ha sempre avuto l’identificazione nel personaggio (lGianni abbracciato a qualsiasi Top Model anni 90 docet), quando poi lui è scomparso il marchio ha vissuto anni di profonda crisi di identità. Donatella ha puntato molto sulle PR e ha ricostruito un valore aggiunto del marchio solidisismo. In questo, anche il suo essere mascherone fa parte de gioco. Secondo me ha fatto anzi un gran lavoro strategico dal punto di vista marketing…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...