Louis Vuitton – Remember Poiret.

Louis-Vuitton-Paris-RTW-SS14-1024_sff

Louis-Vuitton-Paris-RTW-SS14-1028_sff

Louis-Vuitton-Paris-RTW-SS14-1030_sff

Brutto.

L’ultimo Marc Jacobs per Louis Vuitton SS 2014.  Mentre gli adepti sono già in lutto per il distacco, lui, preso dall’atmosfera, manda in passerella la sua ragazzina punk-vittoriana (ma anche un po Belle Époque) di nero vestita.

Se nella collezione Marc Jacobs questa ragazzina finto-ribelle aveva saccheggiato i ricordi della nonna, qui, coerente fino in fondo (?), va addirittura a ritroso e scova le reliquie delle antenate più lontane. Poi naturalmente le mescola con i jeans e i giubbini di pelle. Un po’ di catene e acconciature apache e voilà, la modernità è servita..

Poca sostanza, molta scena.

La sua è una piccola donna triste, che porta sulle spalle -letteralmente- il peso di cotanta storia, ma con l’espressione disarmante di chi non ci ha capito ancora niente.  In fondo è lo specchio di questo tempo: un mare di immagini, possibilità, infiniti pezzetti di culture o pseudo-culture. E un’incapacità di scegliere.

Perché per scegliere bisogna prima conoscere.