North of fashion.

cooper and gorfer 1

cooper and gorfer 2

cooper and gorfer 3

cooper and gorfer 4

Bello.

Sarah Cooper (USA) e Nina Garfer (Austria) sono due fotografe che lavorano insieme dal 2006. Vivono entrambe in Svezia e nelle loro opere si avverte quel delicato estraniamento tutto cerebrale tipico di certe culture nordiche. Attingono anche in modo evidente alle radici della pittura del XVIII e XIX secolo.

Con le loro foto ci invitano a visitare mondi sospesi, ipnotici. E’ innegabile che gli abiti siano un elemento importante per queste due artiste, tanto che il loro ultimo lavoro indaga le origini della moda nordica. Presso il National Museum of Photography di Copenhagen.

L’architettura segreta della natura.

stephanie Baechler 1

stephanie Baechler 2

stephanie Baechler 3

Bello.

Stèphanie Baechler è una designer svizzera che lavora con materiali ed espressioni diverse: stoffa, ceramica, disegno, fotografia, video.

Per la collezione Lodonite prende ispirazione dalle pietre. Pesantezza illusoria, tagli netti e affilati come certe sfaccettature, vuoti e pieni minimali come nelle architetture medievali, quasi un’esperienza mistica. Con la ceramica crea fragili accessori, piccoli pannelli o colli scultorei, sempre all’insegna della sottrazione. La fragilità è un avvertimento che risuona già nel nome della collezione: Dont drop, fragile.

Ogni cosa creata da questa stilista è piena di una luminosità nordica, solo apparentemente fredda. In realtà l’apporto artigianale scalda una corrente sotterranea ben visibile in ognuno dei suoi lavori.