Un sarto alla mia tavola.

diemchau 1

diemchau 2

diemchau 3

diemchau 4

Bello.

Ho sempre pensato che si possa cucire praticamente su tutto (io l’ho fatto anche sulle pietre..) e quando ho visto queste ceramiche ne ho avuto l’ennesima conferma. L’autore si chiama Diem Chau, vive in America ma è originario del Vietnam. Ogni pezzo è arricchito con dei ricami di fili di seta e il risultato è talmente poetico da prestarsi più all’esposizione, credo, che all’utilizzo quotidiano.

La presenza dell’ago.

nations_6contnet_0

NS-Harsha-Nations-2009-Detail-Installation-view-Rivington-Place

Bello.

NS Harsha è l’artista indiano che ha firmato questa installazione che si chiama Nations (2008).

Mi immagino il rumore delle 192 macchine per cucire di sottofondo. Macchine che cuciono senza la presenza umana, come se una entità invisibile sovraintendesse a tessere ragnatele appena visibili che collegano postazioni e bandiere.

La potenza di alcuni oggetti, a volte.